trustpilot Servizio bellissimo
Ottimo servizio per quanto riguarda l'informazione...
logomysorgente

02.3670.5871

Aurora magazine

Capelli bianchi per lo stress? Colpa di una proteina

La comparsa dei primi capelli bianchi è legata allo stress, oltre che all’età. In alcuni casi, eventi traumatici e malattie fanno spuntare ciocche bianche prima del tempo. Il fenomeno è noto da anni, ma interessa solo alcune persone ed era privo di spiegazioni convincenti. Uno studio del National Institutes of Health e dell’Università dell’Alabama ha forse trovato la causa.

In un primo tempo, lo studio mirava a studiare i geni che regolano le cellule staminali. Per rendere il tutto più semplice, i ricercatori si sono concentrati sui melanociti. Questi sono le cellule che controllano la pigmentazione dei capelli. Le cellule staminali dei follicoli sostituiscono i melanociti vecchi periodicamente. Quando il processo non funziona più, i capelli diventano bianchi.

Di solito il malfunzionamento delle staminali è legato all’invecchiamento. I ricercatori hanno però scoperto un’anomalia genetica che provoca l’invecchiamento precoce di follicoli e melanociti. La mutazione interessa la proteina Mitf (melanogenesis associated transcription factor), fondamentale per proteggere i melanociti contro il sistema immunitario.

Nelle cavie con la versione mutata del gene, il sistema immunitario tendeva a danneggiare i melanociti. In caso di malattia, quindi, i topi diventavano bianchi prima. Questo perché l’azione del sistema immunitario ostacolava le cellule staminali e quindi il ricambio dei melanociti.

La scoperta dell’anomalia genetica legata a Mitf potrebbe avere un impatto anche su altri studi. Da quanto emerge, infatti, c’è un forte legame tra pigmentazione e sistema immunitario. Questo spiega non solo la comparsa precoce dei capelli bianchi, ma anche malattie come la vitiligine. Chi ne soffre, presenta chiazze di pelle depigmentate e un sistema immunitario alterato.

Fonte: repubblica.it