trustpilot Servizio bellissimo
Ottimo servizio per quanto riguarda l'informazione...
logomysorgente

02.3670.5871

Aurora magazine

Bambini più intelligenti grazie alle noci

Mangiare noci in gravidanza rende il bambino più intelligente. Lo afferma uno studio del Barcelona Institute for Global Health (ISGlobal), che ha trovato un collegamento tra frutta secca e sviluppo neurale.

I ricercatori hanno coinvolto oltre 2200 mamme con i loro bambini. Durante il primo trimestre, le donne hanno compilato un questionario riguardante le abitudini quotidiane e l’alimentazione. Una delle domande riguardava anche la quantità di noci mangiate ogni giorno. Dopo il parto, i ricercatori hanno analizzato lo sviluppo dei bambini. I piccoli hanno fatto test a 18 mesi, 5 anni e 8 anni.

Incrociano i dati è emersa una correlazione tra le noci mangiate in gravidanza e l’intelligenza del bambino. Le donne che avevano mangiato tante noci durante il primo trimestre, hanno avuto bambini con risultati migliori nei test. I piccoli hanno dimostrato di avere una memoria migliore e funzioni cognitive superiori. L’ennesima prova di quanto l’alimentazione in gravidanza sia decisiva per lo sviluppo fetale.

Non solo noci, però. Noccioline, nocciole, mandorle, pistacchi e pinoli si sono dimostrati altrettanto benefici sul lungo periodo. Probabilmente è in buona parte merito dell’acido folico, di cui questi alimenti sono ricchi. La frutta secca è inoltre ricca di omega-3 e omega-6, altre sostanze benefiche per i tessuti neurali, in particolare per le aree frontali del cervello. Questo potrebbe spiegare perché i bambini in oggetto hanno una memoria migliore della media.

Quanti noci bisognerebbe mangiare per ottenere questi benefici? Secondo lo studio, basterebbero 30 grammi di frutta secca 3 volte a settimana. Siamo poco sotto le quantità consigliate dai nutrizionisti di tutto il mondo.

Fonte: isglobal.org/en